Moto2 2019: Mattia Pasini subentra a Corsi

Il team Tasca Racing liquida il 32enne romano dopo una stagione e mezza e si accorda per il resto del 2019 con il 33enne riminese.

Mattia Pasini si prepara al suo ennesimo rientro nel Mondiale Moto2, ma questa volta la sua avventura non sarà di carattere "temporaneo", in sostituzione di un pilota infortunato come fatto quest'anno al servizio di 3 diverse scuderie.

Il 33enne riminese, infatti, è stato ingaggiato dal team Tasca Racing per rimpiazzare "in pianta stabile", fino al termine della stagione, il connazionale Simone Corsi, un avvicendamento immediato che vedrà il "Paso" in pista con i nuovi colori alla ripresa del Motomondiale dopo la pausa estiva (nel GP della Repubblica Ceca a Brno, nel weekend del 3-4 Agosto).

Nel comunicato con cui ha ufficializzato la decisione, il Team Principal della compagine padovana Enrico Tasca ha così commentato il "cambio della guardia" in sella alla sua Kalex:

"Cambiare pilota in corsa non è stata una decisione facile e ringrazio sinceramente Simone per questi quasi due anni di grandi emozioni vissuti insieme, ma ora sono felice di avere a disposizione un pilota del calibro di Mattia per finire questa stagione sportiva, in cui possiamo toglierci ancora delle belle soddisfazioni."

Nello stesso comunicato, Mattia Pasini ha rilasciato una striminzita dichiarazione con cui ha comunque già messo in chiaro i suoi ambiziosi obiettivi per il resto della stagione:

"Sono felice di poter correre questa seconda parte di campionato con il team Tasca Racing e l’obiettivo per le prossime sarà quello di finire nella top 5."

Poche parole anche da parte dello stesso Simone Corsi, che tramite il suo ha confermato di essere già a caccia di un nuovo ingaggio per la prossima stagione:

"Finisce qui la mia stagione nel Team Tasca. Vediamo di lavorare e trovare una nuova sella per tornare presto in pista."

  • shares
  • Tweet
  • Mail